FISCO » Dichiarativi » Dichiarazione 730

Scaglioni e aliquote Irpef e addizionali regionali e comunali 2021

11 Aprile 2021 in Speciali
L'imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) è un'imposta sul reddito progressiva, ovvero aumenta più che proporzionalmente rispetto all'incremento del reddito, secondo i principi costituzionali della capacità contributiva e della progressività.
Il contribuente verserà l'imposta in funzione degli scaglioni di reddito nei quali rientra, applicando le relative aliquote che variano dal 23% al 43% valide per il 2019-2021, ricordiamo che per quest’anno sono rimaste invariate sia le aliquote che gli scaglioni di reddito.

Determinazione dell’imposta su redditi 2020

Per calcolare l'imposta dovuta, il contribuente dovrà determinare:
  1. il reddito complessivo, dato dalla somma dei redditi imponibili netti di ciascuna delle seguenti categorie:
    – Reddito da lavoro dipendente e assimilati;
    – Reddito da lavoro autonomo ed esercenti arti o professioni;
    – Reddito di impresa;
    – Redditi fondiari;
    – Reddito di capitali;
    – Redditi diversi.
  2. il reddito imponibile, dato dalla differenza tra il reddito complessivo e gli oneri deducibili e le eventuali perdite di anni precedenti
  3. l'imposta lorda ottenuta applicando al reddito imponibile le aliquote progressive corrispondenti ai diversi scaglioni di reddito;
  4. l'imposta netta, ottenuta sottraendo dall'imposta lorda precedentemente determinata, le detrazioni previste, gli eventuali crediti d'imposta spettanti.

L'imposta netta così ottenuta tuttavia non costituisce, peraltro, l’importo da versare, perché dall’imposta netta si dovranno scomputare:

  • i crediti di imposta;
  • i versamenti d’acconto;
  • le ritenute alla fonte a titolo d’acconto.

ottenendo così l'imposta effettivamente da versare.

Scaglioni e aliquote IRPEF 2021

Come abbiamo detto l'imposta viene calcolata in rapporto all'ammontare del reddito del contribuente, applicando aliquote diverse per scaglioni di reddito, la somma delle imposte dovute sui diversi scaglioni di reddito costituisce l'imposta lorda.

Riportiamo le aliquote IRPEF attualmente in vigore, considerate al netto delle addizionali :

Reddito imponibile 
Aliquota 
Imposta dovuta sui redditi intermedi (per scaglioni) compresi negli scaglioni
fino a 15.000 euro
23% 
23% del reddito
da 15.001 fino a 28.000 euro
27% 
3.450,00 + 27% sulla parte oltre i 15.000,00 euro
da 28.001 fino a 55.000 euro
38% 
6.960,00 + 38% sulla parte oltre i 28.000,00 euro
da 55.001 fino a 75.000 euro
41% 
17.220,00 + 41% sulla parte oltre i 55.000,00 euro
oltre 75.000 euro
43% 
25.420,00 + 43% sulla parte oltre i 75.000,00 euro
 
Per determinare l'importo dell'imposta lorda (IRPEF lorda) si deve prima di tutto individuare lo scaglione in cui rientra il nostro reddito imponibile.

Esempio di calcolo aliquote irpef

Facciamo un esempio:
se il reddito imponibile annuo (quindi al netto degli oneri deducibili) per il 2020 è di 27.000,00 euro, quindi rientrante nel 2° scaglione di reddito, l'importo dell'IRPEF lorda sarà dato dalla somma di:
  • 15.000,00 euro * 23% = 3.450,00 euro
  • e la parte del reddito imponibile eccedente il limite inferiore del 2° scaglione moltiplicato per l'aliquota corrispondente, ovvero 27% sulla parte oltre i 15.000,00 euro (27.000,00 – 15.000,00 = 12.000,00) = 3.240,00 euro
per un totale di 6.690,00.

Addizionali Regionali e Comunali 2021

Le aliquota delle addizionali regionali sono nella tabella allegata. Le aliquote delle addizionali comunali sono reperibili a questo link nel sito del MEF  Elenchi generali aggiornati quotidianamente

Le addizionali regionali e comunali all’IRPEF sono dovute dai contribuenti, residenti e non residenti, per i quali, con riferimento all’anno 2020, risulti dovuta l’IRPEF dopo aver sottratto le detrazioni d’imposta spettanti e i crediti d’imposta per redditi prodotti all’estero sempreché quest’ultimi abbiano subìto all’estero il pagamento delle imposte a titolo definitivo.

Non è tenuto al pagamento chi:

possiede soltanto redditi esenti dall’IRPEF;

possiede soltanto redditi soggetti ad imposta sostitutiva dell’IRPEF;

possiede soltanto redditi soggetti a tassazione separata salvo che, avendone la facoltà, abbiate optato per la tassazione ordinaria facendoli concorrere alla formazione del reddito complessivo;

ha un’imposta lorda (rigo RN5) che, al netto delle detrazioni riportate nei righi RN22 e RN23, dei crediti d’imposta per redditi prodotti all’estero, indicati nel rigo RN29, col. 2 e dei crediti d’imposta per fondi comuni indicati nel rigo RN32 col. 1, non supera euro 10,33.

L’addizionale regionale e comunale si applica ai contribuenti in relazione al domicilio fiscale al 1° gennaio 2020.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154