PMI » Settori di Impresa » Agricoltura

Attività agricole connesse, ecco il nuovo elenco

9 Aprile 2015 in Speciali
Le attività agricole connesse possono essere considerate produttive di reddito agrario, e quindi assoggettate alla tassazione catastale, a condizione che siano contemplate nell’elenco contenuto in un apposito Decreto da aggiornare con cadenza biennale. Nel corso degli anni si sono susseguiti una serie di elenchi di attività agricole connesse: DM 19.03.2004, DM 26.10.2007, DDMM 5.08.2010 e 17.06.2011. Da ultimo il Decreto 13.02.2015, pubblicato in Gazzetta Ufficiale 62 del 16.03.2015. 

Il nuovo elenco di attività agricole connesse

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4

 Il Decreto 13.02.2015, pubblicato in Gazzetta Ufficiale 62 del 16.03.2015,  ha ampliato notevolmente l'elenco delle attività ricomprendendo:
  • la produzione di paste alimentari fresche e secche;
  • la produzione di sciroppi di frutta;
  • la manipolazione dei prodotti derivanti dalla silvicoltura (segagione e riduzione in tondelli, tavole, travi e altri prodotti similari compresi i sottoprodotti, i semilavorati e gli scarti di segagione delle piante).
 
 
TIPO DI ATTIVITÀ AGRICOLA CONNESSA
CODICE
ATECO
Produzione di carni e prodotti della loro macellazione:
 
¨    Produzione di carne non di volatili e di prodotti della macellazione (attività dei mattatoi)
10.11.0
¨    Produzione di carne di volatili e prodotti della loro macellazione (attività dei mattatoi)
10.12.0
Produzione di carne essiccata, salata o affumicata, salsicce e salami
ex 10.13.0
Lavorazione e conservazione delle patate, escluse le produzioni di puré di patate disidratato, di snack a base di patate, di patatine fritte e la sbucciatura industriale delle patate.
ex 10.31.0
Produzione di succhi di frutta e di ortaggi
10.32.0
Produzione e conservazione di frutta e di ortaggi
10.39.0
Produzione di olio di oliva e di semi oleosi:
 
¨Coltivazione di frutti oleosi e produzione di olio di pressione da olive prevalentemente di produzione propria
01.26.0
¨ Produzione di olio di oliva da olive prevalentemente non di produzione propria
10.41.1
¨ Produzione di olio raffinato o grezzo da semi oleosi o frutti oleosi prevalentemente non di produzione propria
10.41.2
Produzione di olio di semi di granturco (olio di mais)
ex 10.62.0
Trattamento igienico del latte e produzione dei derivati del latte:
 
¨ Allevamento di bovini e bufalini, produzione di latte crudo di vacca e di bufala
01.41.0
¨ Allevamento di ovini e caprini, produzione di latte crudo di pecora e capra, di lana grezza e di produzioni lattiero-casearie da latte di pecora o capra di prevalente produzione propria
01.45.0
¨ Trattamento igienico del latte
10.51.1
¨ Produzione dei derivati del latte
10.51.2
Lavorazione delle granaglie:
 
¨ Molitura del frumento
10.61.1
¨ Molitura di altri cereali
10.61.2
¨ Lavorazione del riso
10.61.3
Produzione di farina o sfarinati di legumi da granella secchi, di radici o tuberi o di frutta in guscio commestibile
ex 10.61.4
Produzione di pane
10.71.1
Novità:
Produzione di paste alimentari fresche e secche
Ex 10.73.0
Produzione di vini:
 
¨ Coltivazione di uva
01.21.0
¨ Produzione di vini da tavola e v.q.p.r.d. (vini di qualità prodotti in regioni determinate)
11.02.1
¨ Produzione di vino spumante e altri vini speciali
11.02.2
Produzione di grappa
ex 11.01.0
Produzione di aceto
ex 10.84.0
Produzione di sidro e di altri vini a base di frutta
11.03.0
Produzione di malto
11.06.0
Produzione di birra
11.05.0
Disidratazione di erba medica
ex 10.91.0
Lavorazione, raffinazione e confezionamento del miele
ex 10.89.0
Novità:
Produzione di sciroppi di frutta
Ex 10.81.0
Produzione e conservazione di pesce, crostacei e molluschi, mediante congelamento, surgelamento, essiccazione, affumicatura, salatura, immersione in salamoia, inscatolamento, e produzione di filetti di pesce
ex 10.20.0
Manipolazione dei prodotti derivanti dalle coltivazioni di cui alle classi 01.11 (Coltivazioni di cereali e di altri seminativi n.c.a.), 01.12 (Coltivazione di ortaggi, specialità orticole, fiori e prodotti di vivai) e 01.13 (Coltivazione di frutta, frutta a guscio, prodotti destinati alla preparazione di bevande, spezie), nonché di quelli derivanti dalle attività di cui ai sopraelencati gruppi e classi.
 
Novità:
Manipolazione dei prodotti derivanti dalla silvicolutra, comprendenti la segagione e la riduzione in tondelli, tavole, travi ed altri prodotti similari compresi i sottoprodotti, i semilavorati e gli scarti di segagione delle piante
02.10.0
02.20.0
 

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”,”serif”;}

Entrata in vigore del nuovo elenco di attività agricole connesse

Le disposizioni contenute nel decreto hanno effetto dal periodo d'imposta successivo a quello in corso al 31.12.2013, pertanto le attività contenute nell'elenco possono essere considerate connesse all'attività agricola a decorrere dal 2014 per gli imprenditori individuali, società semplici, enti non commerciali, società di persone e capitali (con tassazione catastale) con periodo d'imposta coincidente con l'anno solare.
 

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154