LAVORO » Lavoro » Rubrica del lavoro

Tassazione agevolata al 10% per i premi di risultato

31 Marzo 2016 in Notizie Fiscali

Un comunicato MEF del 30.3.2016 Il Ministro del lavoro Poletti, e il Ministro dell’economia Padoan, hanno il firmato il decreto  che disciplina i criteri di misurazione degli incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione ai quali i contratti aziendali o territoriali legano la corresponsione di premi di risultato di ammontare variabile e  i criteri di individuazione delle somme erogate sotto forma di partecipazione agli utili dell’impresa. La norma, contenuta nella legge di stabilità 2016 prevede una tassazione agevolata, con imposta sostitutiva del 10%, per i premi di risultato e per le somme erogate sotto forma di partecipazione agli utili dell’impresa, entro il limite di 2.000 euro lordi (che sale a 2.500 euro per le aziende che «coinvolgono pariteticamente i lavoratori nell’organizzazione del lavoro») in favore di lavoratori con redditi da lavoro dipendente fino a 50mila Euro. Il decreto disciplina, inoltre, gli strumenti e le modalità attraverso cui le aziende realizzano il coinvolgimento paritetico dei lavoratori nell’organizzazione del lavoro e l’erogazione  di servizi di welfare aziendale.  Il decreto sarà ora  trasmesso alla Corte dei Conti .

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154