LAVORO » Lavoratori dipendenti » Formazione e Tirocini

Studi professionali : contributi 2018 per la formazione

8 Giugno 2018 in Notizie Fiscali

Il  Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la formazione continua negli Studi Professionali e nelle Aziende collegate,  nato a seguito dell'Accordo interconfederale del 7 novembre 2003, tra Confprofessioni, Confedertecnica, Cipa e Cgil, Cisl, Uil ha pubblicato l'avviso n. 2/2018  che mette a disposizione un milione di euro in totale  per la  formazione e l'aggiornamento  dei dipendenti degli studi professionali. I contributi ammontano a 1500 euro per ciascun richiedente e devono coprire al massimo l'80%della spesa sostenuta . Si configurano come aiuti di stato, quindi sono soggetti alla normativa europea "de minimis" 

L’Ente rimborsa allo Studio/Azienda interessate la partecipazione ai corsi “a catalogo”, con possibilità di scelta di tematiche, sedi e date programmate. Inoltre, è possibile finanziare attività formative ad hoc, realizzate sulle specifiche esigenze degli Studi/Aziende coinvolti. L’avviso individuale “a catalogo” prevede l’assegnazione delle risorse per la formazione attraverso una modalità “a sportello”, ossia fino a esaurimento della disponibilità stanziata. 

La segreteria di Fondoprofessioni , è contattabile ai numeri 06/54210661 e 06/54211030,  dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13, oppure  tramite mail al seguente indirizzo:  info@fondoprofessioni.it

L'avviso inoltre specifica che :

"Il Proponente ,il datore di lavoro, Studio o Azienda, che applicando il rispettivo CCNL, compila la“domanda di finanziamento” per la partecipazione del proprio personale dipendente ad iniziative formative  presenti nei cataloghi accreditati dal Fondo. Tale domanda dovrà essere sottoscritta dal Legale Rappresentante dello Studio o Azienda e dallo stesso dipendente beneficiario.

I beneficiari dell’attività formativa sono le lavoratrici e i lavoratori dipendenti per i quali è versato il  contributo di cui all’art. 12 della legge n. 160/1975, così come modificato dall’art. 25 della legge quadro  sulla formazione professionale n. 845/1978 e successive modificazioni. I rispettivi datori di lavoro, Studio o  Azienda, devono essere regolarmente aderenti a Fondoprofessioni prima dell’avvio dell’attività  formativa. Il Fondo non erogherà risorse in mancanza dei suddetti requisiti."l

LA PROCEDURA PER LE DOMANDE 

  1. Scelta del corso nel catalogo formativo accreditato, 
  2. invio della richiesta di finanziamento  attraverso la compilazione dei dati richiesti dal Fondo in Piattaforma (dati relativi al Piano e dati di  monitoraggio) che permette la generazione della “Domanda di Finanziamento”.
  3. L'ente Attuatore, ricevuta la documentazione da parte del Proponente, ne verifica la completezza e cambia  lo status indicato sulla piattaforma della richiesta del piano formativo e la pratica viene presa in carico dal Fondo.

Le domande dovranno pervenire al Fondo almeno 15 giorni prima dell’inizio dell’attività formativa prescelta, pena  l’inammissibilità .

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154