PRIMO PIANO

Studi di settore: onere di provarne l’inapplicabilità in capo al contribuente

4 Luglio 2012 in Notizie Fiscali

In caso di accertamento in base agli studi di settore, è onere del contribuente fornire idonee e specifiche giustificazioni alle proprie argomentazioni e provare, quindi, la sussistenza delle condizioni che giustifichino l’esclusione della propria impresa dall’area dei soggetti cui è applicabile lo specifico "standard" dello studio di settore. E’ quanto affermato dalla Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 10556 del 25 giugno 2012.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154