PRIMO PIANO

Sgravi assunzioni 2018 le istruzioni operative

5 Marzo 2018 in Notizie Fiscali

Nella circolare n. 40 l'Inps fornisce le istruzioni operative sugli sgravi contributivi per le assunzioni di giovani  dal 2018.La precisazione principale è che l'agevolazione  riguarda «tutti i rapporti di lavoro a tempo indeterminato», non solo  il contratto a tutele crescenti introdotto dal Jobs act, come inizialmente si leggeva nel  a norma della legge di bilancio 2018 (Comma 100 Art.L. 205-2017). 
L'incentivo ricordiamo è strutturale , cioè  non ha scadenza temporale e prevede,  in sistensi: 

  • sgravio del 50% con esclusione dei premi e contributi dovuti all’Inail – nel limite massimo di 3mila euro annui
  • durata 36 mesi (a partire dalla data dell’assunzione)
  • età dei lavoratori :fino a 35 anni nel 2018 –  fino a 30 anni dal 2019  
  •  l’agevolazione si applica  anche per le conferme effettuate dal 1.1.2018 di apprendisti sempre se rientranti nel limite di età
  •  l’esonero contributivo è totale, per tre anni  per i giovani che  abbiano svolto presso lo stesso datore di lavoro attività di alternanza scuola-lavoro o periodi di apprendistato di 1 livello ( per  il diploma professionale,o specializzazione tecnica superiore o alta formazione). 

MODALITA'  DI FRUIZIONE:

Conguaglio sulle denunce contributive dal mese  marzo 2018,   con recupero fino a maggio  degli sgravi relativi anche alle  assunzioni già effettuate in gennaio e febbraio 2018. 

L’istituto precisa che esonero contributivo introdotto dalla Legge di Bilancio 2018 non è cumulabile con “altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente, ma solo per il periodo di applicazione degli stessi” (cfr. art. 1, comma 114, legge 205/2017).

 

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154