PMI » Settori di Impresa » Edilizia

Fabbricati rurali: pronte le regole per l’accatastamento

3 Agosto 2012 in Notizie Fiscali
Fonte: Ministero dell'Economia e delle Finanze

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha firmato il Decreto 26.07.2012 che fissa le modalità per l’inserimento negli atti catastali della sussistenza del requisito di ruralità dei fabbricati a seguito delle domande per la variazione catastale per l’attribuzione delle categorie A/6 – classe R e D/10. Il decreto sostituisce il contenuto del precedente Decreto 14.09.2011. Il Decreto prevede che i fabbricati rurali, sia abitativi che strumentali, verranno iscritti in Catasto mantenendo la loro naturale categoria catastale. Le categorie A/E e D/10 non sono, infatti, più determinanti per il requisito di ruralità. Se la categoria originaria è diversa da D/10 verrà solamente posta una annotazione. Nel nuovo decreto viene, inoltre, precisato che il nuovo termine per la presentazione delle domande di variazione catastale è il 1° ottobre 2012, come prorogato da ultimo dal decreto sulla “spending review” (D.L. n. 95/2012).

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154