PRIMO PIANO

E’ in vigore dal 1° gennaio il nuovo regime forfetario unico

7 Gennaio 2015 in Notizie Fiscali
Dal 1° gennaio 2015 è entrato ufficialmente in vigore il nuovo regime forfetario per imprese e lavoratori autonomi più piccoli (art. 1, commi 54-89, Legge di Stabilità 2015, legge n. 190/2014). Il nuovo regime forfetario comporta la determinazione del reddito a forfait, moltiplicando i ricavi o i compensi prodotti nell’anno per uno specifico coefficiente (diverso a seconda dell’attività svolta), e con applicazione di un’imposta sostitutiva (dell’imposta sui redditi, delle addizionali regionale e comunale e dell’Irap) con aliquota del 15%, da versare negli stessi termini e con le stesse modalità previste per l’Irpef (in caso di imprese familiari, l’imposta è dovuta dall’imprenditore sul reddito al lordo delle quote assegnate ai collaboratori familiari). Contestualmente all’introduzione del nuovo regime, è stata sancita l’abolizione di quegli altri che, fino allo scorso anno, potevano essere adottati: il regime per le nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo ("forfettino" – articolo 13 della legge 388/2000); il regime contabile agevolato per gli "ex minimi" (articolo 27, comma 3, Dl 98/2011); il regime per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità ("nuovi minimi" – articolo 27, commi 1 e 2, Dl 98/2011). Quest’ultimo, tuttavia, potrà essere ancora sfruttato fino al compimento del primo quinquennio di attività o, se successivi, fino ai 35 anni di età.
 

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154