FISCO » Agevolazioni per le persone fisiche » Agevolazioni Covid-19

Bonus enti previdenziali: pronto il software Cep per l’istanza

3 Marzo 2016 in Notizie Fiscali

E' stato predisposto dall'Agenzia delle Entrate il software "CEP" che consentirà agli enti previdenziali e alle forme di previdenza complementare che investono risorse in attività di carattere finanziario a medio e lungo termine, di inviare, dal 1° marzo al 30 aprile 2016, l'istanza per accedere al credito d'imposta previsto in loro favore dalla Legge di Stabilità 2015. La norma riconosce, infatti, a decorrere dal periodo d’imposta 2015, “un credito d'imposta pari alla differenza tra l'ammontare delle ritenute e imposte sostitutive applicate nella misura del 26 per cento sui redditi di natura finanziaria dichiarate e certificate dai soggetti intermediari o dichiarate dagli enti medesimi e l'ammontare di tali ritenute e imposte sostitutive computate nella misura del 20 per cento a condizione che i proventi assoggettati alle ritenute e imposte sostitutive siano investiti in attività di carattere finanziario a medio o lungo termine individuate con apposito decreto del Ministro dell'economia e delle finanze”. Per le forme di previdenza complementare, però, il bonus spetta per il 9% dell’ammontare del risultato netto di gestione assoggettato all’imposta sostitutiva e investito in attività di carattere finanziario a medio o lungo termine.

La percentuale del credito spettante a ciascun richiedente verrà calcolata dall’Agenzia delle Entrate sulla base del rapporto tra le risorse stanziate e il totale del bonus richiesto e comunicata con provvedimento entro 60 giorni dalla scadenza del termine di presentazione delle domande. I beneficiari, a partire dal giorno successivo alla pubblicazione del provvedimento, potranno utilizzare il credito d’imposta solo in compensazione, presentando l’F24 esclusivamente tramite i servizi telematici delle Entrate.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154