LAVORO » Lavoratori dipendenti » Lavoro Dipendente

Azioni assegnate ai dipendenti in modo non proporzionale, sono fringe benfit

5 Dicembre 2012 in Notizie Fiscali

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 103/E di ieri 4 dicembre, ha fornito importanti chiarimenti interpretativi in materia di reddito di lavoro dipendente con riguardo al caso in cui al dipendente siano assegnate azioni in misura eccedente rispetto all’importo conferito dal lavoratore dipendente della società emittente. Per le Entrate, le somme devono essere necessariamente essere ricondotte nell’ambito dei fringe benefits e, come tali, considerate imponibili quali reddito di lavoro dipendente. Il documento di prassi ha, poi, precisato il regime fiscale applicabile agli utili e all’eventuale plusvalenza realizzata dai lavoratori/soci della società/datore di lavoro.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154