FISCO » Agevolazioni per le persone fisiche » Agevolazioni Covid-19

Agevolazione prima casa, decadenza in caso di separazione

4 Febbraio 2014 in Notizie Fiscali
La Corte di Cassazione, con sentenza n. 2263 del 3 febbraio 2014, è intervenuta sulle agevolazioni prima casa. In particolare, è stato affermato che si decade dall’agevolazione prima casa se l’abitazione acquistata con il beneficio fiscale viene trasferita, prima del termine dei cinque anni previsto per legge, a seguito di un procedimento di separazione coniugale (ad esempio, il marito trasferisce alla moglie l’abitazione acquistata con l’agevolazione prima casa). La sentenza solleva un po’ di dubbi, in quanto i trasferimenti interconiugali a seguito di separazione personale o di divorzio beneficiano di un regime di esenzione "dall’imposta di bollo, di registro e da ogni altra tassa" ai sensi dell’art. 19 della Legge n. 74/1987, originariamente dettato per "tutti gli atti, i documenti ed i provvedimenti relativi al procedimento di scioglimento del matrimonio o di cessazione degli effetti civili del matrimonio" e poi esteso a tutti gli atti, i documenti ed i procedimenti di separazione personale dei coniugi per effetto della sentenza n. 154/1999 della Corte Costituzionale.
 

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154