FISCO » Agevolazioni per le persone fisiche » Agevolazioni Covid-19

ZF Lombardia e ZFU Sisma Centro Italia: dal 12 marzo al via le istanze

7 Marzo 2018 in Normativa

A partire dal 12 marzo 2018 è possibile inviare le istanze di accesso alle agevolazioni previste a favore delle imprese e dei professionisti ubicati all’interno della Zona franca urbana istituita nei Comuni di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dagli eventi sismici del 2016 e delle microimprese localizzate nella Zona Franca istituita nei comuni della Lombardia, colpiti dal sisma del maggio 2012.

Con due Circolari del 5 marzo 2018 (la n. 144225 e n. 144220), il Ministero dello Sviluppo Economico ha fornito chiarimenti in merito alle modalità e ai termini di presentazione delle istanze di accesso alle agevolazioni suddette, che si sono resi necessari a seguito delle recenti novità che hanno interessato la disciplina delle due Zone franche, introdotte dalla legge di bilancio 2018, vediamoli nello specifico.

ZFU Sisma Centro Italia – Circolare direttoriale 5 marzo 2018, n. 144220

La circolare fornisce chiarimenti in merito alle modalità e termini di presentazione delle istanze di accesso alle agevolazioni in favore delle imprese e dei titolari di reddito di lavoro autonomo localizzati nella zona franca urbana istituita nei Comuni delle Regioni del Lazio, dell’Umbria, delle Marche e dell’Abruzzo colpiti dagli eventi sismici che si sono susseguiti a far data dal 24 agosto 2016, alla luce delle novità introdotte dalla legge di bilancio 2018.

Ricordiamo che, le agevolazioni previste sono due:

  1. Agevolazioni fiscali e contributive di cui all’articolo 1, comma 745, della legge di bilancio 2018, rappresentate dalle esenzioni fiscali e contributive previste dall’articolo 46, comma 2, del decreto-legge n. 50 del 2017, ovvero:

    • l'esenzione dalle imposte sui redditi,
    • l'esenzione dall'Irap,
    • l'esenzione dall'imposta municipale propria
    • e l'esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali sulle retribuzioni da lavoro dipendente.
      Le predette agevolazioni sono riconosciute esclusivamente per i periodi di imposta 2017 e 2018.
       
  2. Agevolazioni contributive di cui all’articolo 1, comma 746, della legge di bilancio 2018, rappresentate dall'esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali, con esclusione dei premi per l'assicurazione obbligatoria infortunistica e sono riconosciute esclusivamente per i periodi di imposta 2017 e 2018.
    Possono beneficiarne le imprese familiari o individuali, localizzate nei Comuni indicati negli Allegati 1 e 2, Dl 189/2016 (rispettivamente "Elenco dei Comuni colpiti dal sisma del 24 agosto 2016" ed "Elenco dei Comuni colpiti dal sisma del 26 e del 30 ottobre 2016") a condizione che:

    • non abbiano già ottenuto le agevolazioni connesse alla Zfu
      ovvero
    • intendano integrare l'agevolazione già ottenuta, alla luce delle novità introdotte dalla legge di bilancio 2018.

Le istanze per l’accesso alle agevolazioni devono essere presentate con le modalità telematiche:

  • sulla base dei modelli di istanza i cui “facsimile” sono riportati negli allegati n. 1 e n. 2 alla presente circolare
  • firmate digitalmente
  • in via esclusivamente telematica tramite la procedura informatica accessibile dalla sezione “ZFU sisma Centro Italia” del sito Internet del Ministero (www.mise.gov.it).

Le comunicazioni possono essere presentate a partire dal 12 marzo 2018:

  • le istanze di cui all’articolo 1, comma 745, della legge di bilancio 2018 a decorrere dalle ore 10:00 del 12 marzo 2018 e sino alle ore 12:00 del 27 marzo 2018 (Modello Allegato 1).
  • Le istanze di cui all’articolo 1, comma 746, della legge di bilancio 2018 a decorrere dalle ore 10:00 del 4 aprile 2018 e sino alle ore 12:00 del 20 aprile 2018 (Modello Allegato 2).

ZF Lombardia – Circolare direttoriale 5 marzo 2018, n. 144225

La circolare fornisce chiarimenti in merito alle modalità di fruizione delle agevolazioni in favore delle microimprese localizzate nella zona franca istituita nei territori della Lombardia colpiti dal sisma del 20 e 29 maggio 2012, alla luce delle novità introdotte dalla legge di bilancio 2018.

Le comunicazioni firmate digitalmente, devono essere presentate in via esclusivamente telematica tramite la procedura informatica accessibile dalla sezione “Zona Franca Lombardia” del sito Internet del Ministero (www.mise.gov.it).
L’accesso alla procedura informatica prevede l’identificazione e l’autenticazione tramite il codice fiscale dell’impresa beneficiaria dell’agevolazione. L’identità dell’impresa viene accertata in  modalità telematica dal Registro delle imprese presso le Camere di commercio. Pertanto, si invitano le imprese interessate a verificare tempestivamente la propria posizione, con particolare riferimento all’iscrizione al Registro delle imprese di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva.

L’accesso alla procedura è riservato ai soggetti rappresentanti legali dell’impresa o ad altro soggetto delegato di potere di rappresentanza.

La comunicazione deve essere firmata digitalmente dal soggetto che la compila e presenta. In caso di presentazione da parte di un soggetto delegato, deve essere trasmesso anche il documento di delega sottoscritto con firma digitale o in modalità autografa con copia del documento di identità.

Le comunicazioni possono essere presentate a decorrere dal 12 marzo 2018 e comunque in data utile per la fruizione delle agevolazioni nei periodi di imposta oggetto di proroga e non oltre il 31 dicembre 2019.

Allegati:

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154