Tares: chiarimenti dal Mef sul versamento dell’ultima rata

4 Dicembre 2013 in Normativa
Con la Risoluzione n. 10/DF del 2.12.2013 il Ministero dell´Economia e delle Finanze fornisce nuovi chiarimenti sulle modalità di versamento del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) anche da parte dei residenti all’estero. In particolare viene precisato che:
  • i pagamenti del prelievo sui rifiuti e della maggiorazione TARES devono essere effettuati tramite modello F24, utilizzando i codici tributo istituiti con le Risoluzioni n. 37/E del 27.05.2013 e n. 42/E del 28.06.2013, ossia con i codici 3944 e 365E per il tributo, 3950 e 368E per la tariffa e 3955 e 371E per la maggiorazione;
  • i pagamenti possono essere effettuati anche mediante il bollettino di conto corrente postale predisposto per la Tares con decreto direttoriale 14.05.2013;
  • la scadenza del versamento non può essere stabilita oltre il termine del 16.12.2013;
  • i Comuni devono comunque inviare ai contribuenti il modello precompilato di pagamento del tributo costituito unicamente dal modello F24 e dal bollettino di C/C postale i quali prevedono la separata indicazione delle somme dovute a titolo di tributo o tariffa e maggiorazione.
Indicazioni dettagliate riguardano poi il versamento della Tares da parte dei residenti all’estero e per gli enti pubblici che non possono utilizzare il bollettino di C/C postale o il medello "F24 enti pubblici" (F24-EP).
 
Allegati:

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154