PRIMO PIANO

Studi di Settore: le istruzioni dell’Agenzia per il periodo d’imposta 2011

11 Luglio 2012 in Normativa

Con Circolare dell’ 11 luglio 2012 n. 30 l’Agenzia fornisce chiarimenti in ordine all’applicazione degli studi di settore ed, in particolare, per l’utilizzo degli stessi per il periodo d’imposta 2011. Il primo elemento di novità è rappresentato dalla pubblicazione dei decreti del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 28 dicembre 2011 con cui sono stati approvati 69 studi di settore che costituiscono la revisione di altrettanti studi precedentemente in vigore.

Indice della Circolare:

1. PREMESSA
2. PRINCIPALI NOVITÀ
2.1 NOVITÀ NORMATIVE
2.1.1 Possibilità di accertamento induttivo nei casi di infedeltà dichiarativa
2.2 AGGIORNAMENTO DELLE ANALISI DELLA TERRITORIALITÀ
2.2.1 Aggiornamento delle analisi territoriali
2.2.2 Aggiornamento della «Territorialità dei Factory Outlet Center»
2.2.3 Modifica dello studio VM05U con gli aggiornamenti per le regioni Abruzzo, Campania e Sicilia
2.2.4 Aggiornamento della territorialità del commercio
2.3 INTRODUZIONE DI NUOVI INDICATORI DI COERENZA ECONOMICA BASATI SU ANOMALIE NEI DATI DICHIARATI
2.3.1 Indicatore “Incoerenza nel valore delle rimanenze finali e/o delle esistenze iniziali relative ad opere, forniture e servizi di durata ultrannuale”
2.3.2 Indicatore “Presenza anomala di costi o ricavi relativi a prodotti soggetti ad aggio o ricavo fisso”
2.4 INTRODUZIONE DEL NUOVO INDICATORE DI NORMALITÀ ECONOMICA IN ASSENZA DEL VALORE DEI BENI STRUMENTALI
2.5 SOCI AMMINISTRATORI
2.6 APPLICAZIONE DEI MODELLI MISTI: STUDIO DI SETTORE VM35U
3. REVISIONE CONGIUNTURALE SPECIALE
3.1. CORRETTIVI RELATIVI ALL’ANALISI DI NORMALITÀ ECONOMICA
3.2. CORRETTIVI SPECIFICI PER LA CRISI
3.3. CORRETTIVI CONGIUNTURALI DI SETTORE
3.4. CORRETTIVI CONGIUNTURALI INDIVIDUALI
4. UTILIZZO RETROATTIVO DI STUDI EVOLUTI E DI QUELLI “INTEGRATI”
5. PRINCIPALI NOVITÀ DELLA MODULISTICA
5.1. ISTRUZIONI PARTE GENERALE
5.1.1 Misura delle sanzioni
5.1.2 Contribuenti ex “minimi”
5.1.3 Prospetto “Imprese multiattività”
5.2 NOVITÀ DEL QUADRO A
5.3. ISTRUZIONI COMUNI AI QUADRI F E G
5.4 NOVITÀ DEL QUADRO F
5.4.1 Soci amministratori
5.4.2 “Royalties”
5.4.3 Spese sostenute di importo non superiore a 1.000 euro
5.5 NOVITÀ DEL QUADRO Z
5.6 NOVITÀ DEL QUADRO X
5.7 NUOVO QUADRO V
5.8 NUOVE INFORMAZIONI RELATIVE ALL’ATTIVITÀ DI COMPRO-ORO
5.9 NOVITÀ DI UNICO 2012
6. PRINCIPALI NOVITÀ DI GERICO 2012

Allegati:

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154