FISCO » Accertamento e riscossione » Accertamento e controlli

Rientro capitali dall’estero e altre disposizioni tributarie: in Gazzetta la Legge di conversione

3 Aprile 2014 in Normativa
Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale n. 74 del 29 marzo 2014, della Legge 50/2014 di conversione del Decreto Legge n. 4 del 28.01.2014, viene soppressa la "voluntary disclosure", la procedura di collaborazione volontaria finalizzata a consentire l’emersione di capitali e investimenti non dichiarati detenuti all’estero ed il loro eventuale rientro in Italia. Sono fatti salvi gli atti ed i provvedimenti adottati, gli effetti ed i rapporti giuridici sorti nel breve periodo di vita della procedura volontaria di “ufficializzazione” dei capitali esteri.
 
Tra le novità si segnala anche l’eliminazione dell’obbligo di indicare in dichiarazione i depositi e conti correnti bancari costituiti all’estero il cui valore massimo complessivo raggiunto nel corso del periodo d’imposta non è superiore a 10.000 euro.
 
Inoltre vengono previste disposizioni in materia di adempimenti tributari e contributivi conseguenti all’evento alluvionale del 17 e 19 gennaio 2014 nei medesimi territori colpiti dal sisma del 20 e 29 maggio 2012 e agli eventi atmosferici avvenuti dal 30 gennaio al 18 febbraio 2014 nei territori della regione Veneto. Tali disposizioni si applicano anche ai territori dei comuni di cui all’allegato 1 – bis al presente decreto che sono stati colpiti, nel periodo tra il 30 gennaio e il 18 febbraio 2014, da eccezionali eventi atmosferici, anche di carattere alluvionale, a condizione che sia stato dichiarato lo stato di emergenza nei rispettivi territori entro qui ndici giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto.
 
Allegati:

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154