FISCO » Dichiarativi » Studi di Settore

Novita’ Studi di Settore

22 Maggio 2007 in Normativa

Oggetto: Studi di settore.

Le novità intervenute con i provvedimenti legislativi emanati nel corso del 2006.

 

Premessa
1. Le modifiche introdotte dal decreto legge n. 223 del 2006. Modalità dell’accertamento basato sugli studi di settore
1.2. La nuova disciplina introdotta dal decreto legge n. 223 del 2006
1.3 Adeguamento alle risultanze degli studi di settore per il periodo d’imposta 2005

2. Le novità introdotte dalla legge finanziaria per il 2007
2.1 La revisione triennale degli studi di settore
2.2 L’utilizzo degli studi in sede di accertamento
2.3 Gli indicatori di normalità economica previsti dalla legge finanziaria per il 2007
2.3.1 Gli specifici indicatori di coerenza previsti dall’art. 10-bis, comma 2, della legge n. 146 del 1998
2.3.2 Gli indicatori di normalità economica previsti dal comma 14 della legge n. 296 del 2006. Regime transitorio
2.3.3 Gli indicatori di normalità economica approvati con D.M. 20 marzo 2007
2.3.4 Gli indicatori di normalità economica per i titolari di reddito di impresa
2.3.5 Gli indicatori di normalità economica per i contribuenti in annotazione separata
2.3.6 Gli indicatori di normalità economica per i titolari di reddito di lavoro autonomo
2.3.7 I risultati dell’analisi di normalità economica
2.3.8 La valutazione dell’analisi di normalità economica in sede di accertamento
2.3.9 Ulteriori precisazioni ai fini dell’adeguamento in dichiarazione alle risultanze degli studi

3. Le sanzioni applicabili in fase di accertamento in caso di omessa o infedele compilazione dei modelli da studi di settore
3.1 Incremento della sanzione ai fini delle imposte sui redditi
3.2 Indicazione di cause di esclusione o inapplicabilità degli studi di settore non sussistenti
3.3 Incremento della sanzione ai fini dell’IVA e dell’IRAP

4. Le modifiche delle cause di esclusione dall’applicazione degli studi di settore
4.1 Cessazione e inizio dell’attività entro sei mesi
4.2 Mera prosecuzione di attività svolte da altri soggetti
4.3 Le informazioni del modello dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore
4.4 Periodo d’imposta diverso da dodici mesi
4.5 Cause d’esclusione riguardanti i soggetti tenuti all’applicazione dei parametri

5. Il nuovo limite di applicabilità degli studi

6. Le principali novità della modulistica studi di settore 2007
6.1 I codici previsti per le modifiche alle cause di esclusione
6.2 Deducibilità delle spese e componenti negative relative alle autovetture e riflessi sulle modalità di compilazione dei modelli
6.3 Le novità intervenute nel quadro F – Elementi contabili
6.4 Modifiche al quadro G relativo alla indicazione degli elementi contabili
6.5 Obblighi previsti per i contribuenti che dichiarano ricavi o compensi di ammontare superiore a euro 5.164.569 e fino a euro 7.500.000

7. Gli indicatori previsti per i soggetti per i quali non si applicano gli studi di settore. Il modello INE – UNICO 2007

8. L’inibizione degli accertamenti presuntivi nei confronti dei soggetti congrui alle risultanze degli studi di settore (art. 10, comma 4-bis, legge 146 del 1998)
8.1 Disapplicazione del comma 4-bis in caso di infedeltà dei dati indicati nell’allegato studi di settore
8.2 La motivazione dell’atto di accertamento
8.3 Decorrenza della disposizione

Allegati:

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154