PRIMO PIANO

Legge di Stabilità approvata definitivamente

24 Dicembre 2012 in Normativa

Il 29/12/2012 è stata pubblicata in G.U. n. 302 del 29.12.2012 la Legge del 24 dicembre 2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013) contenente Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilita’ 2013).

Il Senato il 20 dicembre ha accordato la fiducia al Governo, approvando con 199 voti favorevoli, 55 contrari e 10 astensioni il maxiemendamento 1.700 interamente sostitutivo del ddl n. 3584 (Legge di stabilità). Dopo la presentazione e successiva votazione della seconda nota di variazione al bilancio, è stata licenziata anche la Legge di bilancio (ddl n. 3585).

Dopo l’approvazione da parte del Senato, che ha introdotto numerose modificazioni, ulteriori rispetto a quelle già apportate dalla Camera, al disegno di legge di stabilità per il 2013, nella seduta del 21 dicembre 2012 la Camera dei deputati ha poi approvato definitivamente il provvedimento, passando all’esame del disegno di legge (C. 5534-bis-B).
Il Ministro dell’economia e delle finanze Vittorio Grilli ha posto, a nome del Governo, la questione di fiducia sull’approvazione, senza emendamenti ed articoli aggiuntivi, dell’articolo unico del provvedimento
. La Camera quindi, con 373 voti favorevoli e 67 contrari ha votato la fiducia.

Segnaliamo alcune delle novità di carattere fiscale:

A decorrere dal 1° gennaio 2013, in merito alle detrazioni per figli a carico (articolo 12, comma 1, lettera c), del testo unico delle imposte sui redditi) la detrazione viene aumentata da 800 a 950 euro per ciascun figlio, compresi i figli naturali riconosciuti, i figli adottivi o affidati, e viene aumentata da 900 a 1.220 euro per ogni figlio di età inferiore a tre anni. Inoltre, le predette detrazioni sono aumentate di un importo pari a 400 euro per ogni figlio portatore di handicap.

Nei concorsi pubblici delle pubbliche amministrazioni ai precari potrà essere riservata una quota fino al 40% dei posti, ne beneficiano i lavoratori con tre anni di servizio con contratto a tempo determinato o collaborazione coordinata e continuativa (ex co.co.co) nell’amministrazione che emana il bando.

Tassa sulle transazioni finanziarie: Confermate le modifiche all’imposta sulle transazioni finanziarie.

Congelato fino al 31 dicembre 2013 il riordino delle Province: Al fine di consentire la riforma organica della rappresentanza locale ed al fine di garantire il conseguimento dei risparmi previsti dal decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, nonché quelli derivanti dal processo di riorganizzazione dell’Amministrazione periferica dello Stato, fino al 31 dicembre 2013 è sospesa l’applicazione delle disposizioni di cui ai commi 18 e 19 dell’articolo 23 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201.

Esenzione Irap dal 2014: Nello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze è istituito, a decorrere dal 2014, un fondo finalizzato ad escludere dall’ambito di applicazione dell’imposta regionale sulle attività produttive (Irap) le persone fisiche esercenti le attività commerciali indicate all’articolo 55 del testo unico delle imposte sui redditi ovvero arti e professioni, che non si avvalgono di lavoratori dipendenti o assimilati e che impiegano, anche mediante locazione, beni strumentali il cui ammontare massimo è determinato con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze adottato previo parere conforme delle Commissioni parlamentari competenti per i profili finanziari, che si esprimono entro trenta giorni dalla data di trasmissione del relativo schema.

Aumento dell’aliquota Iva: a decorrere dal 1° luglio 2013, l’aliquota dell’imposta sul valore aggiunto del 21 per cento è rideterminata nella misura del 22 per cento.

Tobin Tax: Per azioni e altri strumenti finanziari partecipativi, dal 1° marzo 2013 si parte con la tassazione dei trasferimenti di proprietà delle azioni e degli altri strumenti finanziari partecipativi emessi da società residenti in Italia.
Per il 2013 l’imposta da applicare al valore della transazione è fissata nella misura dello 0,22 per cento; se l’operazione avviene in mercati regolamentati l’imposta è fissata in misura pari a 0,12 per cento, sempre solo per il 2013.
Per i derivati l’applicazione della Tobin tax scatterà dal 1° luglio 2013.
 

Allegati:

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154