FISCO » Accertamento e riscossione » Ravvedimento

Errori nei versamenti delle imposte: ridotte le sanzioni

5 Agosto 2013 in Normativa
L’Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 27/E del 2 agosto 2013, affronta le problematiche applicative connesse agli errati versamenti delle imposte da parte dei contribuenti. In particolare, l’Agenzia si sofferma su alcuni dubbi interpretativi:
  • sull’omesso versamento della maggiorazione dello 0,40% prevista per i pagamenti nei 30 giorni successivi alla scadenza ordinaria delle imposte sui redditi e dell’Irap;
  • sull’efficacia del ravvedimento operoso quando l’importo versato è inferiore a quanto dovuto, o quando sono stati erroneamente calcolati interessi e/o sanzioni,
  • sulle conseguenze di errori marginali nel versamento delle somme dovute per la definizione degli avvisi d’accertamento.
 
INDICE DELLA CIRCOLARE:
 
PREMESSA
 
1. Insufficiente versamento dell’imposta e della maggiorazione nel “termine lungo”
2. Efficacia del ravvedimento in presenza di versamenti carenti
3. Carenti versamenti degli importi dovuti per la definizione dell’accertamento
 
 
Allegati:

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154