PRIMO PIANO

Editoria: nuovo codice tributo per il Credito di imposta per acquisto carta

4 Aprile 2012 in Normativa

L’Agenzia delle Entrate con Risoluzione del 4 aprile 2012 n. 31 ha istituito il nuovo codice tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito d’imposta a favore di imprese editoriali per l’acquisto di carta utilizzata per la stampa (ai sensi dell’articolo 4, commi da 181 a 186, legge 24 dicembre 2003, n. 350 e articolo 1, comma 40, legge 13 dicembre 2010, n. 220).

L’articolo 1, comma 40, della legge 13 dicembre 2010, n. 220, (legge di stabilità 2011), ha disposto la ripartizione del fondo di cui all’articolo 7-quinquies, comma 1, del decreto-legge 10 febbraio 2009, n. 5, tra diverse finalità indicate nell’elenco 1 allegato alla medesima legge. In particolare, tra l’altro, sono stati rifinanziati interventi straordinari a sostegno del settore editoriale, nel quadro di compatibilità comunitaria, di cui all’articolo 4, commi da 181 a 186, della legge del 24 dicembre 2003, n. 350.

La circolare applicativa della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria del 29 dicembre 2011 ha dato attuazione e ha regolamentato il riconoscimento del credito d’imposta di cui all’articolo 1, comma 40, della legge 13 dicembre 2010, n. 220.

Per consentire la fruizione del credito d’imposta per l’acquisto della carta viene istituito il seguente codice tributo:

  • “6837” denominato: “Credito di imposta per l’acquisto della carta – art. 1, comma 40, legge 13 dicembre 2010, n. 220”

Nella compilazione del modello F24, il suddetto codice tributo è esposto nella sezione “Erario”, nella colonna “importi a credito compensati” con l’indicazione, quale “anno di riferimento”, dell’anno di sostenimento della spesa nel formato “AAAA”.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154