PRIMO PIANO

Dichiarazione Redditi Società di Persone 2018: Modello e istruzioni

19 Febbraio 2018 in Normativa

Approvato con Provvedimento del 30 gennaio 2018 n. 24821 il modello di dichiarazione “Redditi 2018–SP”, con le relative istruzioni, che le società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice ed equiparate devono presentare nell’anno 2018 ai fini delle imposte sui redditi, oltre ai modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri da utilizzare per il periodo d’imposta 2017

Come indicato nelle istruzioni ecco alcune delle principali novità del modello 2018:

Reddito d’impresa in regime di contabilità semplificata – Quadro RG

  • Le istruzioni del quadro sono state aggiornate per la gestione della nuova modalità di determinazione del reddito d’impresa improntata al “criterio di cassa” ai sensi del nuovo art. 66 del TUIR (art. 1, commi da 17 a 19, della legge 11 dicembre 2016, n. 232). A tal fine, sono stati eliminati, tra l’altro, i righi relativi alle rimanenze finali (righi RG8 e RG9 del modello precedente) ed è stato inserito il rigo RG38 per il monitoraggio delle rimanenze finali.
  • Tra gli altri componenti positivi (rigo RG10) e negativi (rigo RG22) sono stati inseriti nuovi codici per tenere conto delle modalità applicative del regime di esenzione degli utili e delle perdite delle stabili organizzazioni (“branch exemption”) di imprese residenti di cui all’art. 168-ter del TUIR previste con il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 28 agosto 2017.
  • Tra gli altri componenti negativi (rigo RG22), sono state previsti:
    – il codice 28, per evidenziare il maggior valore delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria relativo agli investimenti in beni materiali strumentali nuovi (modello «Industria 4.0», “iperammortamento”, art. 1, comma 9, della legge 11 dicembre 2016, n. 232);
    – il codice 29, per indicare il maggior valore delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria relativi al costo di acquisizione dei beni immateriali strumentali (art. 1, comma 10, della legge 11 dicembre 2016, n. 232).
  • Nel rigo RG23, sono state inserite due nuove colonne per indicare l’agevolazione concessa alle imprese sociali che destinano gli utili e gli avanzi di gestione ad apposita riserva indivisibile in sospensione d’imposta o ad aumento gratuito del capitale sociale (art. 18, commi 1 e 2, del d.lgs. 3 luglio 2017, n. 112).

Redditi dei fabbricati – Quadro RB
Da quest’anno la sezione II va compilata unicamente per usufruire della riduzione del 30 per cento del reddito prevista in presenza di immobili situati nei comuni colpiti dal sisma del 6 aprile 2009 in Abruzzo e concessi in locazione a favore dei nuclei familiari le cui abitazioni siano state distrutte o dichiarate inagibili (art. 13, comma 4-octies, del decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2017 n. 19).

Comunicazione dell’amministratore di condominio – Quadro AC
Nella sezione III (“Dati relativi ai fornitori e agli acquisti di beni e servizi”) è stata inserita la colonna 9 per indicare il codice dello stato estero del fornitore che ha ceduto beni e servizi al condominio nell’anno solare.

Comunicazione per i regimi opzionali – Quadro OP
E’ stato inserita la nuova sezione II “Patent box (D.M. 28/11/2017)” per i soggetti che, a decorrere dal terzo periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2014, devono comunicare in dichiarazione l’opzione per il regime di tassazione agevolata dei redditi derivanti dall’utilizzo di taluni beni immateriali (“Patent box”- decreto del Ministro dell’economia e delle finanze del 28 novembre 2017).

Allegati:

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154