FISCO » Agevolazioni per le persone fisiche » Le Agevolazioni per le Ristrutturazioni Edilizie e il Risparmio Energetico

Detrazione 36% per ristrutturazione e incompletezza del bonifico

15 Luglio 2008 in Normativa

L’Agenzia delle Entrate chiarisce che è possibile usufruire dell’agevolazione del 36% anche nel caso in cui il bonifico sia incompleto, infatti, fatta salva l’assimilazione del bonifico bancario a quello postale, si ritiene che, nel caso di specie, l’incompletezza dei dati esposti nel bonifico sia colmata dalla coincidenza degli elementi posti a base dello stesso e che, quindi, non vengano meno le necessarie garanzie circa l’effettuazione del pagamento stesso, né sia pregiudicata l’attività di controllo dell’Agenzia delle Entrate.

Dall’analisi dei documenti prodotti, infatti, si rileva la coincidenza tra il soggetto ordinante il bonifico bancario ed il soggetto destinatario della fattura, nonché tra la ditta a favore della quale è stato emesso il bonifico bancario e quella che ha emesso la fattura.

Allegati:

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154