PRIMO PIANO

Calcio: indicazioni dall’Agenzia per evitare il “fuorigioco” fiscale

23 Dicembre 2013 in Normativa
L’Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 37/E del 20.12.2013 fornisce chiarimenti sul corretto trattamento fiscale da riservare ad ammortamenti, contratti, trasferte, ritiri e sponsorizzazioni da parte delle società calcistiche professionistiche, rispondendo così ad alcuni quesiti in materia tributaria emersi nel corso del tavolo tecnico con la Federazione Italiana Giuoco Calcio e con le Leghe Nazionali Professionistiche.
 
INDICE
 
PREMESSA
 
1. QUESTIONI RIGUARDANTI LE IMPOSTE SUI REDDITI E L’IRAP
1.1 Prima sistemazione dei calciatori professionisti
1.2 Sede di lavoro dei calciatori professionisti “tesserati” con le società sportive
1.3 Ritiri pre-campionato e ritiri pre-partita
1.4 Vitto nella giornata di allenamento
1.5 Biglietti omaggio
1.6 Charter aereo utilizzato per le trasferte
1.7 Beni assegnati in virtù di contratti con gli sponsor
1.8 Premi erogati dagli sponsor
1.9 Provini di atleti minorenni
1.10 Osservatori di giocatori
1.11 Servizi di assistenza e controllo presso lo Stadio effettuato da steward
1.12 Ammortamento del diritto pluriennale alle prestazioni sportive di un calciatore
 
2. QUESTIONI RIGUARDANTI L’IVA
2.1 Cessione del contratto relativo alle prestazioni dei calciatori – Momento di effettuazione dell’operazione
2.2 Integrazione successiva del prezzo (additional compensation)
2.3 Trattamento del “premio di preparazione”, del “premio alla carriera”, dell’“indennità di formazione” e del “meccanismo di solidarietà”
 

Allegati:

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154