FISCO » IRPEF » Redditi Fondiari

Benefici fiscali locazione a canone concordato

7 Aprile 2005 in Normativa

Istanza di Interpello –

La risoluzione fornisce chiarimenti in materia di agevolazioni fiscali previste ai sensi dell’art. 8, comma 1, della legge n. 431/1998.

Il proprietario di immobili ad uso abitativo che abbia optato per la locazione a canone concordato di cui all’art. 2, comma 3, della stessa legge n. 431/1998, non puo’continuare a fruire della agevolazione prevista qualora, a seguito dell’aggiornamento periodico operato dal CIPE, il comune in cui e’ situato l’immobile locato non rientra piu’ nell’elenco di quelli ad alta tensione abitativa.

Per l’intera durata del contratto, proroga biennale compresa, puo’, invece, continuare a fruire dell’agevolazione prevista ai fini dell’imposta di registro in quanto ai fini di tale imposta, la base imponibile per i contratti di locazione e’ costituita dall’ammontare dei corrispettivi in denaro pattuiti per l’intera durata del contratto(art. 43, comma 1, lett. h) del D.P.R. n. 131/1986).

Allegati:

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154