FISCO » IRPEF » Redditi di impresa

Addizionale IRES per il settore energetico

18 Giugno 2010 in Normativa

La Circolare fornisce chiarimenti in merito all’introduzione dell’addizionale Ires introdotta dal Dl 112/2008, prevista a carico dei soggetti operanti nel settore energetico.

L’articolo 81 del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112 (pubblicato sul S.O. n. 152/L alla G.U. n. 147 del 25 giugno 2008, di seguito “decreto legge”), convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133 (di seguito, “legge di conversione”), ha previsto, per determinate categorie di contribuenti che operano nel settore energetico, l’introduzione di un’addizionale all’imposta sul reddito delle società (IRES), con un’aliquota del 5,5 per cento (cfr. articolo 81, commi da 16 a 18), elevata al 6,5 per cento dal comma 3 dell’articolo 56 della legge 23 luglio 2009, n. 99 (per comodità espositiva di seguito, si tratterà dell’applicazione dell’addizionale facendo generalmente riferimento alla sola aliquota a regime del 6,5 per cento).

In particolare, il comma 16 del citato articolo 81 dispone che “…l’aliquota dell’imposta sul reddito delle società di cui all’articolo 75 del testo unico delle imposte sui redditi (…) è applicata con una addizionale di 6,5 punti percentuali”.

Sulla base del dato testuale della norma – che fa riferimento alla “aliquota” dell’IRES della quale dispone, a regime, l’applicazione “con una addizionale di 6,5 punti percentuali” – l’addizionale in questione può essere considerata alla stregua di una mera maggiorazione dell’aliquota IRES. Ne consegue che, sono applicabili tutte le disposizioni che riguardano l’IRES in materia di liquidazione, accertamento, riscossione, contenzioso e sanzioni previste ai fini delle imposte sui redditi.

INDICE:

1. L’addizionale dell’imposta sul reddito delle società per le imprese operanti nel settore energetico
2. Decorrenza
3. Ambito soggettivo
3.1 Requisiti soggettivi: la soglia minima dei ricavi
3.2 Requisiti soggettivi: i settori di attività colpiti dall’addizionale
4. Operatività dell’addizionale e utilizzabilità delle perdite pregresse
5. Rapporti tra la disciplina dell’aliquota addizionale IRES e il regime opzionale del consolidato nazionale
6. Rapporti tra la disciplina dell’aliquota addizionale IRES e il regime opzionale della trasparenza fiscale delle società di capitali

Allegati:

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154