FISCO » Agevolazioni per le persone fisiche » Oneri deducibili e Detraibili

Un professionista quanto può scaricare del costo di un cellulare?

24 Febbraio 2016 in Domande e risposte

Facciamo un esempio numerico per capire meglio.

Ipotizziamo un costo del telefono cellulare di 585,60 euro comprensivo di iva (l'iva sarà pari a 105,60)

A decorrere dal 1° gennaio 2008, la percentuale di detrazione Iva per i telefoni cellulari è determinata in base all’effettivo utilizzo del telefono nell’ambito dell’attività dell’impresa, applicando il principio di inerenza. Quindi l'Iva che potrà essere detratta sarà pari a euro 52,80 (€ 105,60 x 50%).

La parte di Iva non detraibile andrà ad aumentare il costo che a questo punto sarà di 532,80 euro, di questo importo ai fini irpef, si potrà dedurre l'80%, quindi 426,24 euro.

Ipotizzando l'applicazione dell'aliquota irpef del 27%, si avrà un risparmio di imposta di 115,08 euro.

Riepilogando, tra Iva e Irpef, a fronte di un costo totale di acquisto di 585,60 euro, il professionista avrà ottenuto un risparmio complessivo, derivante dalla detrazione dell'Iva e dalla deduzione irpef, di 168,60 euro (52,80 + 115,80).

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154