PRIMO PIANO

Invio corrispettivi giornalieri e connessione internet assente: come fare?

25 Ottobre 2019 in Domande e risposte

Se al momento della chiusura di cassa giornaliera si dovessero avere problemi di connettività a internet, l'esercente ha a disposizione 12 giorni di tempo (termine previsto dal Decreto Crescita) per trasmettere i corrispettivi giornalieri, secondo queste modalità:

  • o riconnettendo l’RT (registratore telematico) alla rete internet
  • o utilizzando i servizi messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate nel portale “Fatture e Corrispettivi”- “Corrispettivi”, sezione “Servizi per Gestore ed Esercente” > “Procedure di emergenza“ > “Assenza di rete”. Infatti nel caso specifico di assenza di connessione a Internet, si dovrà utilizzare la funzione online “Assenza di rete”, ed effettuare l'upload del file XML dei corrispettivi (sigillato dall’RT) precedentemente copiato su una memoria esterna (es. chiavetta USB).

Tale procedura di “emergenza”, quindi, è stata prevista in tutti quei casi in cui l’esercente ha problemi di connessione internet del suo RT.

Ricordiamo che dal 1° gennaio 2020, sempre nell’ottica di favorire i processi di digitalizzazione delle imprese, tutti gli operatori economici obbligati all’emissione dello scontrino o della ricevuta fiscale dovranno trasmettere, quotidianamente, all’Agenzia delle Entrate i dati relativi agli incassi giornalieri rilevati nei propri misuratori fiscali c.d. “scontrino elettronico” (obbligatorio già dal 1° luglio 2019, solo per i soggetti che hanno realizzato nell’anno d’imposta 2018 un volume d’affari pari o superiore a 400.000 euro).

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154