FISCO » Tributi Locali e Minori » IUC (Imu - Tasi - Tari)

Quali sono le aliquote IMU applicabili?

6 Febbraio 2012 in Domande e risposte

Le aliquote IMU applicabili sono le seguenti:

  1. l’aliquota base o ordinaria è pari allo 0,76%; il Comune, con delibera del consiglio comunale, può aumentare o diminuire tale aliquota  fino allo 0,3%  (tranne che   nel caso di immobili non produttivi di reddito fondiario, immobili posseduti da soggetti passivi Ires o immobili locati(  fino allo 0,4% ) e per i fabbricati costruiti e destinati alla vendita da parte dell’impresa costruttrice (fino allo 0,38% come  previsto dall’art. 56 del Decreto Liberalizzazioni – D.L. n. 1 del 24.01.2012).  Quest' ultima  riduzione opera: fintanto che permane la destinazione alla vendita del fabbricato, a condizione che il fabbricato non sia locato e comunque  per un periodo comunque non superiore a 3 anni dall’ultimazione dei lavori.
  2.  l’aliquota ridotta è pari allo :
    • 0 ,4% per abitazione principale e relative pertinenze (il Comune, con delibera del consiglio comunale, può aumentare o diminuire tale aliquota fino allo 0,2%); 
    • 0,2% per fabbricati rurali ad uso strumentale (il Comune, con delibera del consiglio comunale, può diminuire tale aliquota fino allo 0,1%).

Le riduzioni di aliquote eventualmente deliberate dai Comuni non si applicano alla quota di gettito (50%) riservata allo Stato.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154