PRIMO PIANO

Quali sono i caratteri dell’imposta di scopo comunale?

6 Febbraio 2011 in Domande e risposte

 Comuni possono deliberare con regolamento l’istituzione di un’imposta di scopo (da applicare per un periodo massimo di cinque anni) destinata esclusivamente alla parziale copertura delle spese per la realizzazione di opere pubbliche individuate dai Comuni.

 L’imposta è determinata applicando alla base imponibile ICI un’aliquota nella misura massima dello 0,5 per mille.

l’Imposta di scopo è stata prevista dalla Finanziaria 2007 ed attualmente è stata deliberata dai seguenti comuni:

A710 – BASTIA UMBRA PERUGIA PG UMBRIA
A757 – BELLUNO BELLUNO BL VENETO
C125 – CASTELLABATE SALERNO SA CAMPANIA
C714 – CINTO CAOMAGGIORE VENEZIA VE VENETO
E487 – LAURO AVELLINO AV CAMPANIA
F051 – MATELICA MACERATA MC MARCHE
F107 – MELILLI SIRACUSA SR SICILIA
F244 – MISANO ADRIATICO RIMINI RN EMILIA ROMAGNA
F715  – MORCIANO DI ROMAGNA RIMINI RN EMILIA ROMAGNA
F724 – MORFASSO PIACENZA PC EMILIA ROMAGNA
F910 – NOCERA TERINESE CATANZARO CZ CALABRIA
F994 – OCCHIOBELLO ROVIGO RO VENETO
G844 – PONTE DI LEGNO BRESCIA BS LOMBARDIA
G931 – POSINA VICENZA VI VENETO
G945 – POVEGLIANO VERONESE VERONA VR VENETO
H294 – RIMINI RIMINI RN EMILIA ROMAGNA
H353 – RIVISONDOLI L’AQUILA AQ ABRUZZO
I872 – SOVERATO CATANZARO CZ CALABRIA
L094 – TEMU’ BRESCIA BS LOMBARDIA
L885 – VIGNOLA MODENA MO EMILIA ROMAGNA

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154