PMI » Settori di Impresa » Edilizia

Quali sono gli interventi edilizi per i quali è prevista l’IVA agevolata?

4 Febbraio 2013 in Domande e risposte

L’art. 7, comma 1, lett. b), Legge n. 488/1999 stabilisce che sono soggette all’aliquota IVA agevolata del 10% le prestazioni aventi per oggetto “interventi di recupero del patrimonio edilizio di cui all’articolo 31, primo comma, lettere a), b), c) e d), della legge 5 agosto 1978, n. 457, realizzati su fabbricati a prevalente destinazione abitativa privata.

Gli interventi di recupero del patrimonio edilizio  comprendono:
interventi di manutenzione ordinaria: quelli che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti (es.: piccole riparazioni eseguite sul fabbricato o sui relativi impianti tecnologici, manutenzione obbligatoria periodica come per gli ascensori e gli impianti di riscaldamento);
• interventi di manutenzione straordinaria: le opere necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari e non comportino modifiche delle destinazioni di uso (es: sostituzione di infissi e serramenti, impianti di ascensori, realizzazione e adeguamento di centrali termiche);
interventi di restauro e di risanamento conservativo: quelli rivolti a conservare l’organismo edilizio e ad assicurarne la funzionalità mediante un insieme sistematico di opere. Tali interventi comprendono il consolidamento, il ripristino e il rinnovo degli elementi costitutivi dell’edificio, l’inserimento degli elementi accessori e degli impianti richiesti dalle esigenze d’uso, l’eliminazione degli elementi estranei all’organismo edilizio;
• interventi di ristrutturazione edilizia: quelli rivolti a trasformare gli organismi edilizi mediante un insieme di opere che possono portare ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente. Tali interventi comprendono il ripristino o la sostituzione di alcuni elementi costitutivi dell’edificio.
 

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154