FISCO » Imposte indirette » Bollo e concessioni governative

Quali sono gli importi delle marche da bollo ?

24 Maggio 2016 in Domande e risposte

Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 147 del 25 giugno 2013 della L. 71/2013 di conversione con modificazioni, del D.L 43/2013, le misure dell’imposta fissa di bollo sono aumentate passando:

1. da euro 1,81 a 2 euro 

L'imposta di bollo stabilita nella misura fissa da 2 euro si applica su

  •  fatture, note, ricevute e quietanze di importo superiore a € 77,47 come previsto dall'art. 13, Tariffa parte I, DPR n. 642/72;
  • ricevute, lettere e ricevute di accreditamento e di altri documenti, come disposto dall'art. 14, Tariffa parte I, DPR n. 642/72.

2. da euro 14,62 a 16 euro.

L’imposta di bollo stabilita nella misura fissa di € 16,00 (anziché 14,62) è quella applicabile, invece, sugli atti pubblici e sulle scritture private autenticate, ovvero per la bollatura dei libri sociali.

 
 
Attenzione: Le marche da bollo non stabilite in misura fissa per atti specifici non sono interessate dall'aumento ( ad es. disegni, calcoli, modelli di geometri, architetti, ingegneri e contabili  restano di 0,52 centesimi così come per l' iscrizione al Registro delle imprese il bollo è di € 17,50).
 
 

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154