Qual è la normativa di riferimento per il trattamento fiscale delle attività di Expo 2015?

22 Settembre 2014 in Domande e risposte
L’Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e il BIE, stipulato a Roma l’11 luglio 2012 disciplina le modalità di svolgimento e di partecipazione ad Expo Milano 2015. la disciplina di dettaglio è contenuta nel Regolamento Generale della manifestazione e nei relativi Regolamenti Speciali di attuazione, disponibili sul sito ufficiale della manifestazione www.expo2015.com. L’accordo costituisce fonte di diritto internazionale, ed è per questo lex specialis, in grado di derogare alle norme interne
  • Sugli aspetti specificamente fiscali connessi all’esposizione universale l’Agenzia  delle Entrate ha pubblicato la Circolare n. 26/e del 7 Agosto 2014 .
  • Una sezione della Risoluzione 10/e del gennaio 2014 è dedicata trattamento delle attività commerciali dei partecipanti ad Expo 2015 ai fini IVA .
  • L’ Agenzia delle dogane ha pubblicato le Linee guida doganali per expo 2015 dell’8 agosto 2014 e  in una sezione dedicata del sito www.agenziadogane.gov.it provvederà ad aggiornare le informazioni in materia.
  •  Inoltre, il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 28 novembre 2013, istituito un Desk dedicato all’evento (Expo2015@agenziaentrate.it) al quale i soggetti interessati possono rivolgersi per avere risposte a quesiti di natura fiscale e una sezione del sito dell’Agenzia entrate all’indirizzo www.agenziaentrate.gov.it  
 
 

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154