FISCO » Accertamento e riscossione » Accertamento e controlli

Qual e’ la differenza tra la nuova e la vecchia disciplina per rendere esecutivo un avviso di accertamento?

3 Ottobre 2011 in Domande e risposte

Nuova disciplina: dal 1° ottobre 2011 gli avvisi di accertamento diventeranno immediatamente esecutivi dopo 60 giorni dalla loro notifica. Questo significa che passati i successivi 30 giorni, senza che il contribuente abbia provveduto al pagamento, l’Agente della Riscossione sarà autorizzato a procedere con l’esecuzione forzata, senza iscrizione a ruolo e senza la preventiva notifica della cartella di pagamento;

Vecchia disciplina: in caso di mancato pagamento l’Agenzia delle Entrate predisponeva il ruolo e lo consegnava all’Agente della riscossione. Quest’ultimo notificava al contribuente la cartella di pagamento con l’intimazione ad adempiere e, in caso di mancato pagamento, trascorsi 60 giorni dalla notifica avviava la procedura di espropriazione forzata. Come si vede una procedura ben più lunga.

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154