PRIMO PIANO

In caso di fattura differita come si individua la corretta aliquota IVA ?

6 Ottobre 2011 in Domande e risposte

Utilizzare la fatturazione differita significa poter emettere un’unica fattura riepilogativa entro il giorno 15 del mese successivo a quello in cui sono state eseguite le consegne, in relazione alle cessioni di beni risultanti dall’emissione del Documento di trasporto (D.d.t.).
L’agevolazione consiste nel poter emettere un’unica fattura al posto di una singola fattura per ogni singola consegna, ma il momento impositivo (ossia il momento di effettuazione dell’operazione) resta coincidente con la data di consegna o spedizione del bene.

Pertanto, per individuare, l’aliquota corretta da applicare a settembre 2011, bisogna distinguere a seconda che:

la consegna o spedizione sia anteriore al 17.09.2011 (entrata in vigore della L. 148/2011, di conversione del d.l. 138/2011), allora si applicherà l’aliquota al 20%;
• la consegna o spedizione sia effettuata a partire dal 17.09.2011 (dall’entrata in vigore della L. 148/2011, di conversione del d.l. 138/2011), allora si applicherà l’aliquota al 21%.

La data del D.d.t., quindi, che certifica il momento di consegna/spedizione del bene, diventa l’elemento da considerare per individuare l’aliquota corretta da applicare.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154