LAVORO » Previdenza e assistenza » Contributi Previdenziali

Esercito l’attività di Medico in che misura devo pagare i contributi previdenziali?

26 Maggio 2011 in Domande e risposte

Il pagamento dei contributi da parte degli iscritti all’Albo dei Medici devono essere effettuati con diverse modalità  al Fondo di Previdenza Generale della Fondazione E.N.P.A.M.

E’ previsto il pagamento di 2 quote:

Contributi Fissi : QUOTA A -dovuta dal mese successivo all’iscrizione all’Albo sino al 65 anno di età o a richiesta 70 anni,  che copre una parte minimale di reddito, differente a seconda dell’età del soggetto.

Gli importi contributivi per l’anno 2011, distinti in base alle fasce di età, sono i seguenti:

€ 188,82 annui fino a 30 anni di età;
€ 366,52 annui dal compimento dei 30 fino ai 35 anni di età;
€ 687,82 annui dal compimento dei 35 fino ai 40 anni di età;
€ 1.270,26 annui dal compimento dei 40 fino a 65 anni di età;
€ 687,82 annui, fino a 65 anni di età, per tutti gli iscritti ultraquarantenni ammessi a  contribuzione ridotta.
Oltre ai contributi ordinari, tutti gli iscritti sono tenuti a versare il contributo di maternità, adozione e aborto pari a € 45,50 annui.
La riscossione dei minimali avviene tramite ruoli eattoriali.

Contributi proporzionali – QUOTA B – che copre l’eccedenza rispetto al reddito già assoggettato a quota A che per il 2010 è pari a:

€ 5.431,92 annui per gli iscritti di età inferiore a 40 anni ovvero ammessi al contributo ridotto  alla “Quota A”;
€ 10.031,68 annui per gli iscritti di età superiore a 40 anni.

I Contributi dovuti sui redditi eccedenti prodotti nell’anno 2010 sono:
– 12,50% del reddito professionale netto, con esclusione delle voci connesse ad altra forma di previdenza obbligatoria sino all’importo di € 53.453,27;
– 1% sul reddito eccedente tale limite, di cui solo lo 0,50% pensionabile.
– Gli iscritti che contribuiscono – in base ad un rapporto stabile e continuativo – anche ad altre  forme di previdenza obbligatoria, compresi i Fondi Speciali E.N.P.A.M., ovvero siano già titolari di pensione, possono presentare istanza per essere ammessi alla contribuzione ridotta:
– del 2% sino € 53.453,27;
– dell’1% sul reddito eccedente tale limite, di cui solo lo 0,50% pensionabile.

Il contributo si paga con bollettino MAV entro il 31 ottobre, inviato dall’Enpam sulla base dei dati inviati dal Medico con il Modello D entro il 31 luglio. 

Per maggiori informazioni www.enpam.it

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154