FISCO » IRPEF » Redditi di Capitale

Cosa si intende per affrancamento , in tema di aumento dell’imposta sulle rendite dal 1.7.2014?

1 Luglio 2014 in Domande e risposte
A seguito dell’aumento dell’aliquota sulle rendite finanziarie dal 1 luglio 2014, con il decreto 66/ 2014 è previsto che l’investitore possa affrancare i "plusvalori latenti" alla data del 30 giugno 2014 ossia far ricadere il nuovo carico fiscale , aumentato dal 20 al 26% ,  solo sugli interessi e dividendi che maturano dalla data di oggi , escludendo il pregresso. Tenendo conto che la norma vieta l’affrancamento parziale, ossia, nel caso  si devono affrancare necessariamente  tutti i titoli affidati ad un intermediario, l’operazione va valutata nel rapporto tra plus valenze e minusvalenze dell’intero portafoglio e in merito anche all’aspettativa di andamento futuro dei titoli .
Cambiano anche le regole di compensazione delle minusvalenze realizzate prima di gennaio 2012. Le regole sono chiarite nella circolare dell’Agenzia delle Entrate  n. 19/e del 27 giugno 2014.
 

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154