FISCO » Accertamento e riscossione » Accertamento e controlli

Comunicazioni per studi di settore: su quali anomalie ci sono?

3 Giugno 2016 in Domande e risposte

Con il provvedimento firmato l'1 giugno 2016 con protocollo 85525/2016 il direttore dell'Agenzia delle Entrate ha approvato le tipologie di comunicazioni di anomalie nei dati presentati negli studi di settore relative al triennio 2012-2014. L'elenco delle tipologie di anomalie individuate per il triennio 2012-2014 sugli studi di settore per i professionisti sono quelle relative a:

  • Professionisti che hanno omesso di dichiarare il valore dei beni strumentali in presenza dei relativi ammortamenti;
  • Professionisti con indicatore Incidenza delle altre componenti negative al netto dei canoni di locazione sui compensi superiore al doppio della soglia massima;
  • Professionisti che non hanno indicato dati rilevanti nel modello degli studi di settore;
  • Soggetti che hanno forzato i controlli di coerenza tra modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore e UNICO 2015;
  • Soggetti che si sono esclusi dall’applicazione degli studi di settore per il triennio 2012 – 2014;
  • Soggetti con incongruenza tra studio di settore presentato e quadro dei dati contabili compilato ai fini dell’applicazione degli studi di settore;
  • Soggetti con incongruenza tra lo studio di settore presentato e gli elementi specifici dell’attività dichiarati. 

 

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154