FISCO » Accertamento e riscossione » Versamenti delle Imposte

Come viene erogato il rimborso delle imposte a credito?

22 Novembre 2012 in Domande e risposte

Se l’Agenzia delle Entrate accetta l’istanza di rimborso presentata dal contribuente, essa eroga la somma spettante con modalità differenti a seconda delle scelta espressa dal contribuente e dell’importo da pagare. Le modalità, in linea generale, sono le seguenti:

  • accredito su conto corrente;
  • in contanti presso un ufficio postale;
  • vaglia emesso dalla Banca d’Italia.

 ma il rimborso è erogato con metodi diversi anche a seconda della somma da riscuotere:

per importi fino a € 1.549,37 comprensivi di interessi, il contribuente che non sceglie l’addebito in c/c o dimentica di fornire gli estremi bancari, riceve un invito a presentarsi in un qualsiasi ufficio postale presso il quale potrà riscuotere il rimborso in contanti.

• per importi da € 1.549,38 a € 51.645,69 comprensivi di interessi,, sempre in caso di scelta diversa dall’addembito in conto corrente  il rimborso viene eseguito con l’emissione di un vaglia della Banca d’Italia;

per importi superiori a € 51.645,69 euro comprensivi di interessi o per i rimborsi di soli interessi (di qualsiasi importo), le somme sono erogate unicamente con accredito su conto corrente bancario o postale; pertanto, se il contribuente non fornisce le coordinate del proprio conto, l’Agenzia delle Entrate non può erogare il rimborso.

La comunicazione delle coordinate bancarie o postali presso cui il contribuente desidera l’accredito dei rimborsi può essere effettuata in ogni momento, a prescindere dall’ammontare del rimborso atteso e senza che sia necessario alcun invito da parte dell’Agenzia delle Entrate.

La richiesta di accredito può essere effettuata presso qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate o anche online tramite la specifica applicazione disponibile sul sito dell’Agenzia ( 

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154