FISCO » Imposte indirette » Bollo e concessioni governative

Come va effettuato il versamento del superbollo 2015?

14 Gennaio 2015 in Domande e risposte
La tassa da versare a titolo di addizionale erariale della tassa automobilistica (c.d. “superbollo”) ammonta a 20 Euro per ogni kW superiore alla soglia di 185Kw.
 
Sono da considerare però anche le riduzioni graduali in relazione all’anzianità del veicolo. In particolare:
dopo 5 anni dalla data di costruzione del veicolo: il superbollo si riduce a 12 € per ogni kW eccedente i 185 kW;
• dopo 10 anni dalla data di costruzione del veicolo: il superbollo si riduce  a 6 € per ogni kW eccedente
• dopo 15 anni dalla data di costruzione del veicolo: il superbollo si riduce a 3  € per ogni kW eccedente
dopo 20 anni  il superbollo non è più dovuto.
 
Il conteggio dell’anzianità del veicolo va fatto partire dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello di costruzione.
Il versamento va effettuato insieme al pagamento del bollo auto ordinario con il modello "f24 elementi identificativi". Per questo pagamento non è prevista la possibilità di compensazione con crediti verso il Fisco.
Ricordiamo che l’f24 cartaceo può essere utilizzato solo da privati (non titolari di partita IVA) e per somme inferiori ai mille euro ( a seguito del DL 66/2014).
 
Il modello F24 dovrà essere compilato indicando:
• nella sezione “CONTRIBUENTE” i dati anagrafici e il codice fiscale del soggetto versante;
• nella sezione “ERARIO ED ALTRO”, in corrispondenza degli importi a debito versati:
  • la lettera A, nel campo “TIPO”;
  •  la targa del veicolo nel campo “ELEMENTI IDENTIFICATIVI”;
  •  il codice tributo nel campo “CODICE”;
  •   l’anno di decorrenza della tassa automobilistica nel campo “ANNO DI RIFERIMENTO” (per i soggetti con bollo scaduto a dicembre 2014, andrà inserito l’anno 2015).
 

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154