FISCO » IRPEF » Redditi Fondiari

Come si compila il quadro RA di Unico PF 2013?

7 Marzo 2013 in Domande e risposte
Un ‘importante novità ollegata con l’introduzione dell’Imu, avvenuta a partire dal 2012 riguarda  l’Irpef e le relative addizionali per i redditi fondiari relativi ai beni non locati. Questo significa, nel caso dei terreni, che:
• per i terreni non affittati:
–  il reddito dominicale (essendo soggetto ad Imu) non è assoggettato ad Irpef e alle relative addizionali;
–  il reddito agrario continua ad essere assoggettato alle ordinarie imposte sui redditi;
• per i terreni affittati risultano dovute sia l’Imu che l’Irpef;
• i terreni esenti Imu, anche se non affittati, sono assoggettati ad Irpef e alle relative addizionali. Tipico è il caso dei terreni ricadenti in aree montane o di collina delimitate ai sensi dell’art. 15 della L. 984/1997.
In questo caso quindi nel modello Unico PF 2013  deve essere barrata la nuova colonna 9 "Esenzione Imu".
Nel modello Unico PF 2013 inoltre sono state introdotte le caselle:
• 12, per indicare il reddito dominicale non imponibile del terreno non affittato e non esente Imu;
• 13 che andrà barrata per segnalare che il terreno è posseduto e condotto da coltivatore diretto e da imprenditore agricolo professionale (IAP) iscritto nella previdenza agricola. In questo caso, ai fini del calcolo dell’acconto 2013, il reddito dominicale ed agrario andranno ulteriormente rivalutati del 5% (anziché del 15% come avviene se la casella 13 non è barrata),  come previsto dalla Finanziaria 2013.
 
 
 
 
 

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154