FISCO » Imposte indirette » Ipotecaria e catastali

A quanto ammonta l’aliquota per l’IVIE?

16 Maggio 2013 in Domande e risposte
L’imposta sugli immobili detenuti all’estero si calcola con la percentuale del 0,76% sul valore dell’immobile .  Per la casa di abitazione all’esetero la Legge di stabilità 2013 (L. 228/2012) ha previsto l’equiparazione all’aliquota IMU prima casa, pari allo 0,4%
La base imponibile in teoria corrisponde al valore riportato nell’atto di acquisto . In mancanza di atto di acquisto si deve utilizzare il valore di mercato calcolato dagli organismi del settore immobiliare locale. Per immobili ricevuti in eredità fa fede il valore indicato nell’atto di successione o donazione.
In pratica però nello Spazio Economico Europeo (27 paesi dell’UE + Norvegia e Islanda) fa fede il valore catastale che corrisponde, come per l’IMU, alla rendita catastale rivalutata con i coefficenti previsti . Al di fuori di questi paesi si prendono in considerazione i valori citati sopra.
 

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Mattavelli: Partner di impresa - Dottore Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 11883450154